Descrizione

La storia della famiglia Bonotto dalle Tezze è un racconto che si intreccia con quello delle terre delimitate dalle Prealpi Trevigiane e dalla riva sinistra del fiume Piave nella sua corsa verso il mare. Un paesaggio che almeno dal 1400 li ospita e con cui si è creata nel tempo una simbiosi indissolubile. Radicati in questo territorio, se ne prendono cura e lo hanno reinterpretato mano a mano che le venti e più generazioni si sono susseguite.

La coltivazione della vite e la produzione del vino rappresentano l’elemento di continuità dal Medioevo, e forse prima, ai giorni d’oggi.

Per questo, presentare l’azienda come sola attività produttiva disgiunta da quel valore testimoniale e morale acquisiti nel tempo, rischia di essere riduttivo. Lo stile di vita e di lavoro necessariamente si evolve ma rimane fedele a sé stesso. In questi calici di vino, tra profumi e sapori diversi, si celano i segreti tramandati in 600 anni di viticoltura sul territorio.
Una storia vera, una realtà percepibile, i cui protagonisti, ancora oggi, sono uomini e donne fedeli al lavoro, al coniugare i vecchi saperi con gli slanci delle nuove conoscenze e opportunità.

Dal vigneto alla bottiglia, ogni parte del lavoro è seguita direttamente, con quel fare della bottega artigianale che conferisce anima ed emozione. Vini bianchi e rossi, fermi o frizzanti, giovani o invecchiati pronti all’incontro con amici e clienti, come piccoli tasselli chiamati a fortificare quel valore di radice storica e quella forza del senso di appartenenza.

La cantina è costituita da una barchessa a due piani. Il piano superiore, una volta utilizzato come granaio e per l’allevamento del baco da seta, è destinato oggi a fruttaio per l’appassimento delle uve.

Nelle due sale sottostanti sono ospitati i vecchi tini per l’affinamento.
Accanto a questo edificio sorge una cantina moderna, progettata dall’architetto Toni Follina di Treviso.

Un luogo eletto per vinificare e affinare il vino nelle condizioni ideali e per esaltare le potenzialità delle diverse uve che si coltivano. Il territorio è caratterizzato da un’incredibile variabilità soprattutto derivante da terreni così vicini ma così profondamente diversi. L’obiettivo tecnico primario è far esprimere al meglio ogni singola identità.

“Nell’equilibrio tra innovazione e tradizione, il vino – e in particolare il Raboso, vino “padre”, qui – è una parte di ciò che siamo, presente giorno dopo giorno nelle emozioni della nostra vita. Oggi più che mai ci sentiamo custodi di questo spirito intraprendente, che si nutre della modernità e della scienza ricondotte ai valori forti della famiglia e della gente di paese. È con questa dedizione che possiamo ottenere vini come ormai non se ne pensano più”.

INFO CANTINA

Riferimento: VITTORIA TARZARIOL

Anno di fondazione: 1950

Zone vitivinicole: MALANOTTE DEL PIAVE DOCG- PIAVE DOC-DOC DELLE VENEZIE - PROSECCO DOC TREVISO - DOCG CONEGLIANO VALDOBBIADENE RIVE DI COLLALBRIGO COSTA

Winemaker: LUIGI E ANTONIO BONOTTO

Ettari vitati: 48

Strada del vino: STRADA VINI DEL PIAVE

SERVIZI ED ESPERIENZE

  • Accessibilità disabili
  • Acquisto prodotti in cantina
  • Lingua parlata: francese
  • Lingua parlata: inglese
  • Parcheggio
  • Parcheggio pullman

COME ARRIVARE

A27 uscita Treviso nord; procedere seguendo le indicazioni "gambrinus" fino al paese di Tezze.

Per informazioni aggiornate
su orari ed esperienze della cantina

icon pin Via Duca d’Aosta, 36 31028 Tezze di Piave – Vazzola(TV)
icon facebook icon instagram icon instagram